Cliccate sulle foto per ingrandirle e quindi vederle meglio...buona visita!!

Giro della Basilicata alla scoperta dei Sassi e degli arcani e solitari paesini di montagna, Aprile 2013

LAGHI DI MONTICCHIO-LAGOPESOLE-POTENZA-MATERA-PISTICCI-TURSI-ALIANO-RIFREDDO-CASTELMEZZANO-PIETRAPERTOSA-CRACO-TERMOLI

TOT. 1800 KM


DOPO TANTI VIAGGI AVVENTURIOSI TRA IL CENTRO-NORD ITALIA ED EUROPA, PER QUEST'ANNO APPROFITTANDO DEL PONTE ABBIAMO DECISO DI OPTARE PER IL SUD ITALIA, TERRA POCO CONOSCIUTA E DESIDEROSA DI ESSERE PERLUSTRATA ON THE ROAD CON I NOSTRI BOLIDI!

SI PARTE LA MATTINA DEL 25 APRILE DIREZIONE POTENZA DOVE ABBIAMO LA BASE PER TRE NOTTI PER GIRARE LA BASILICATA.

DOPO QUASI 500 KM è ANCORA PRESTO E PRIMA DI ARRIVARE A POTENZA DEVIAMO PER I LAGHI DI MONTICCHIO IMMERSO NEL BOSCO DEL VULCANO SPENTO DEL VULTURE.

RAGGIUNGIAMO L'ABBAZIA ARROCCATA IN UN BEL PUNTO PANORAMICO DA DOVE Cè UNA STUPENDA VISTA DEI DUE LAGHI.

A FIANCO DELL'ABBAZIA Cè UN BARRETTO TIPICO DOVE FANNO DELL'OTTIMO SALAME DI CASA ACCOMPAGNATO DAL VINO ROSSO AGLIANICO DEL VULTURE DI PRODUZIONE PROPRIA, CE LI GODIAMO SEDUTI SCALDATI DA UN BEL SOLE!

POI CI DIRIGIAMO AL LAGO QUELLO PIU GRANDE, MA è STRAPIENO DI GENTE E Cè UN CAOS LUNGO LA STRADINA CHE LO COSTEGGIA E DECIDIAMO QUINDI DI RIPARTIRE.

FACCIAMO UNA CAPATINA AL CASTELLO NORMANNO DI LAGOPESOLE.

VERSO LE 19 ARRIVIAMO A POTENZA E CI SISTEMIAMO PRESSO UNA CASA FERIE GESTITO DA UN PRETE: SCOPRIAMO CON GRANDE SORPRESA CHE VOGLIONO 50€ A COPPIA PER 3 NOTTI COMPRESO COLAZIONE...CHE PREZZO IRRISORIOOO! MEGLIO COSI RISPARMIAMO SOLDI CHE SERVIRANNO PER LA BENZINA CHE è LA SPESA MAGGIORE IN ASSOLUTO!

26 APRILE,SVEGLIA ALLE 8 E COLAZIONE CON CORNETTO E CAPPUCCINO, IL TEMPO è OTTIMO.

SI VA A VISITARE I FAMOSI SASSI DI MATERA.

ARRIVATI, LO STUPORE è GRANDE, L'IMPATTO DEL CENTRO STORICO è FORTE, è BELLISSIMO VEDERE TUTTE QUELLE CASE BIANCHE UNA SOPRA L'ALTRA SUI TUFI CON UNA BELLISSIMA VISIONE SULLE VALLI VERDI E FRASTAGLIATE E BAGNATE DAL FIUME GRAVINA. è FIABESCO E ALLO STESSO TEMPO IMPONENTE, L'UOMO è CAPACE DI FARE COSE STRAORDINARIE!

LA VISITA DIVENTA IMPEGNATIVA QUANDO NELLE ORE DI PUNTA IL SOLE COCENTE INZIA A FARCI SUDARE, POI PRANZIAMO AL SACCO E VIA VERSO PISTICCI PER BERE IL FAMOSO AMARO LUCANO CHE SI PRODUCE PROPRIO IN QUEL PAESE.

ANCHE PISTICCI è FORMATO DA TANTE CASE BIANCHE ARROCCATE SULLA COLLINA.

DOPO LA BREVE SOSTA "DIGESTIVA" CI DIRIGIAMO ALLA SCOPERTA DELLE CALANCHE TRA TURSI E ALIANO.

UNA DEVIAZIONE OBBLIGATA PER LAVORI PRIMA DI TURSI CI PORTA IN UNA STRADINA STERRATA FUORI DAL MONDO DOVE CI PERMETTE DI VEDERE QUESTE CALANCHE MOLTO DA VICINO ED è BELLO OSSERVARLE GUIDANDO PIANO A BORDO DELLE MOTO!

POI ARRIVIAMO A TURSI, PAESINO DI ANTICHE ORIGINI ARABE ARROCCATO A STRAPIOMBO.

CONTINUAMO TRA STRADE DESERTE, POCHISSIME MACCHINE VI PASSANO ED è UNA GODURIA GUIDARE IN QUESTI LUOGHI SOLITARI DEL SILENZIO CON AI BORDI NUMEROSE CALANCHE CHE CARATERIZZANO LA ZONA DELLA VALLE DELL'ANGRI.

ARRIVATI AD ALIANO, PAESINO SPERDUTO E DI ESILIO DELLO SCRITTORE CARLO LEVI, VISITIAMO LA SUA CASA DI CONFINO E SOPRATUTTO IL BELLISSIMO PANORAMA CHE CI CIRCONDA FATTO DI IMPONENTI CALANCHE CHE DALL'ALTO DELLA COLLINA SEMBRANO ONDE DI SABBIA.

ORA MANCANO SOLO 80 KM DI STRADA PER POTENZA, MA NON ABBIAMO FATTO I CONTI CON IL TEMPO CHE PASSAVA VELOCE E INESORABILE.

A METà STRADA DOPO NUMEROSE CURVE TRA BOSCHI E COLLINE CALA IL BUIO ED è PROPRIO LI CHE RAGGIUNGIAMO IL VALICO PIU ALTO A 12OO mt (passo Croce Scrivano e passo Rifreddo) IN MEZZO AD ALTISSIMI ALBERI.

FA VERAMENTE FREDDO, LE NOSTRE ZAVORRINE CERCANO DI RESISTERE AL FREDDO PUR DI ARRIVARE IN CITTà.

FORTUNA CHE IL MANTO STRADALE è OTTIMO, OLTRE LE NOSTRE PIU ROSEE ASPETTATIVE E COSI RIUSCIAMO A MANTENERE UNA VELOCITà ALTA TRA BELLE CURVE ANCHE DI NOTTE.

STREMATI DALLA FATICA E FREDDO FINALMENTE RAGGIUNGIAMO LA TANTO AMATA POTENZA VERSO LE 21.30.

INFREDDOLITI ANDIAMO DRITTO AD UN RISTORANTE TIPICO DOVE CON SOLI 20 € A TESTA MANGIAMO MOLTO BENE TRA ANTIPASTO,PRIMO,SECONDO E DOLCE ACCOMPAGNATO DALL'IMMANCABILE VINO ROSSO DELLA CASA.

STANCHISSIMI MA FELICI POI PRENDIAMO LA VIA DEL LETTO.

27 APRILE,SVEGLIA ALLE 8 CON LA SOLITA BUONA COLAZIONE.

OGGI SI VA A CASTELMEZZANO E PIETRAPERTOSA, DUE PAESINI FACENTI PARTE DEI PIU BEI BORGHI D'ITALIA.

LI FACCIAMO ANCHE L'IMMANCABILE "VOLO DELL'ANGELO" PRENOTATO PRECEDENTEMENTE A CASA.

IL BELLO è CHE LA MITICA ZAVORRINA CHIARA ERA ALL'OSCURO DI TUTTO DI QUESTA SORPRESA PARTICOLARE ED è STATO BELLO VEDERE LA SUA FACCIA PIENA DI STUPORE!

QUESTI PAESINI SONO SOSPESI NEL VUOTO SULLE DOLOMITI LUCANE, LA VISIONE è A DIR POCO SUPERBA!!

DOPO 20 MINUTI DI CAMMINATA IN UN BEL SENTIERO MONTANO RAGGIUNGIAMO LA STAZIONE DEL VOLO DELL'ANGELO...PRONTI...E VIAAA!!! 

è DAVVERO BELLISSIMO, SEMBRA DI VOLARE COME GLI UCCELLI E VEDERE IL MERAVIGLIOSO PANORAMA DOLOMITICO!!

QUEST'ESPERIENZA CI HA ELETTRIZZATO POI SOLITO PRANZO AL SACCO QUANDO SI METTE A PIOVERE FORTE, PORCA MISERIA!

CI RITANIAMO IN UN BAR E MENTRE ASPETTIAMO BEVIAMO AMARO LUCANO E GRAPPA OBBLIGATORIA SOPRATTUTTO IN MONTAGNA! L'ATTESA SI FA UN PO LUNGA E DECIDIAMO DI FARE UNA SFIDA A BILIARDINO TRA LE COPPIE CON TANTE RISATE.

FINALMENTE DOPO UN ORA SMETTE DI PIOVERE E CI AVVIAMO PER ANDARE A VISITARE IL PAESE-FANTASMA CRACO.

COME AL SOLITO LA STRADA è DESERTA E MAN MANO SI SALE SEMPRE PIU IN ALTRO E LA STRADA SI FA SEMPRE PIU PICCOLA, Cè TANTO VERDE CON NUMEROSE CASETTE DI PIETRA CON PASTORI,CAVALLI,PECORE E CAPRE. IL FEDDO INIZIA UN PO A FARSI SENTIRE.

AD UN CERTO PUNTO LA STRADA DIVENTA STERRATO E FINISCE IN MEZZO ALLA TERRA TRA CANI DI GUARDIA E INNUMEREVOLI ANIMALI, SPAVENTATI CHIEDIAMO INFORMAZIONI AD UN CONTADINO.

UN CARTELLO TRADITORE CI HA PORTATI FUORIMANO MA PER FORTUNA LA DEVIAZIONE E DI POCHI KM PER QUI DOPO INNUMEREVOLI CURVE CON BELLISSIMI PAESAGGI MONTANI SOLITARI RIDISCENDIAMO IN PIANURA E IL CALDO TORNA A FARSI SENTIRE E RAGGIUNGIAMO CRACO CHE SVETTA ARCANICA E SILENZIOSA TRA DOLCISSIME COLLINE PIENE DI PAPAVERI, SEMBRA UN QUADRO DIPINTO CON ARMONIA.

CRACO CI SUSCITA MOLTA CURIOSITà ED è DAVVERO UNICA!

IL PAESINO è STATO ABBANDONATO NEL 1963 PER LE FRANE E SMOTTAMENTI DEL TERRENO CHE HANNO RESO PERICOLOSO ABITARCI. è POSSIBILE ENTRARCI SOLO CON UNA GUIDA E CON CASCHI PROTETTIVI, LE CASE SONO PERICOLANTI.

INFINE DECIDIAMO DI TORNARE A POTENZA MA UN'ALTRA DEVIAZIONE OBBLIGATORIA PER LAVORI CI PORTA PER UNA STRADINA STERRATA, STAVOLTA LUNGHISSIMA E IN MEZZO A CALANCHE CON FORME ANCORA PIU STRANE DI IERI, è UN PAESAGGIO QUASI LUNARE.

QUESTA DEVIAZIONE CI HA FATTO PERDERE TANTO TEMPO E QUINDI RIPRESO LA SUPERSTRADA DIAMO GAS E CI METTIAMO DAVVERO POCO A COPRIRE GLI 80 KM PER ARRIVARE IN CITTà!

è L'ULTIMA SERA E VOGLIAMO DIVERTIRCI MA CAPITIAMO PER SBAGLIO IN UN'OSTERIA TROPPO CHIC PER NOI E PER LE NOSTRE TASCHE TANTO CHE CE NE ANDIAMO PRIMA POSSIBILE APPENA MANGIATO IL MINIMO SINDACALE E SPESO ANCHE UN PO TROPPO.

RAGGIUNGIAMO LE VIE DEL CENTRO STORICO DI POTENZA INVASA DA GIOVANI E BAR CON LA MUSICA. QUI INIZIA LA SERATA!

VIA ALLE SPIETATE DOMANDE DA FARE PER LA NEOLAUREATA MERSJANA DOVE AD OGNI ERRORE DOVEVA BERE ALCOL SCELTO DA NOI!

28 APRILE, E IL GIORNO DEL RITORNO A CASA.

DECIDIAMO DI FERMARCI PER PRANZO A TERMOLI PER MANGIARE IL TANTO AGOGNATO PESCE FRESCO! 

OPTIAMO DI FARE TUTTA STRADA NORMALE FINO A TERMOLI E MAI SCELTA FU PIU AZZECCATA! STRADE DESERTE CON POCHE CURVE QUINDI VELOCITà ELEVATA E RISPARMIO DEL PEDAGGIO AUTOSTRADALE!

ARRIVIAMO CON LE FACCE ABBRONZATE, IL SOLE OGGI PICCHIA BENE!

TERMOLI SI PRESENTA DAVVERO CARINA CON IL SUO CASTELLO CHE SCENDE A MARE E LA VISTA MARINA CHE SPAZIA FINO A VASTO.

TROVIAMO UN LOCALE DOVE SERVONO PESCE FRESCHISSIMO SELF-SERVICE A OTTIMI PREZZI.

SODDISFATTI CI ATTENDONO ANCORA 400 KM PER ME (Pesaro) E 600 KM PER MAX (Ferrara). CERCHIAMO DI FERMARCI SOLO PER LA BENZINA POI STANCHISSIMI ARRIVIAMO A CASA GIUSTO PER CENA.

SIAMO RIMASTI SODDISFATTI, LA BASILICATA REGIONE PIU POVERA D'ITALIA HA TANTO DA OFFRIRE A LIVELLO CULTURALE E NATURALE E VA APPROFONDITA!

SIAMO POI RIMASTI DELL'IDEA CHE RITORNEREMO A VISITARE LA MISTERIOSA ITALIA DEL SUD RICCA DI SCRIGNI DA SCOPRIRE!

 

 

"Goodbye Lucania,
come posso scordarti bella terra antica,
dalle mille sfumature di immensi paesaggi mozzafiato,
che son immersi nel silenzio pacifico...
quel silenzio che non fan passare inosservate le nostre moto,
che accompagnate dalle 2 belle zavorrine e dal rombo del bicilindrico...
Lucania... quando sarà il momento
passeremo di nuovo a rompere il silenzio!!!"

BY MAX


 "Laddove antichi paesini arroccati come nidi d'aquile sono ispirazioni di dipinti nostalgici..." BY PIER


GRAZIE ALLE NOSTRE ZAVORRINE CHE SONO STATE DAVVERO TOSTE IN QUESTO VIAGGIO IMPEGNATIVO!